Quando si parla di Texas Hold'em, una versione di poker che inizialmente era diffusa quasi esclusivamente negli Stati Uniti ma che da una quindicina d'anni è divenuta una disciplina classica anche in Europa, subito si pensa ai grandi tornei trasmessi in tv, con centinaia di giocatori pronti a contendersi un ricco montepremi. In realtà del Texas Hold'em esistono anche diverse varianti e alcune di queste non prevedono una competizione tra più giocatori, ma un sempice scontro vis à vis tra banco e giocatore: questo è il caso dell'Ultimate Texas Hold'em Live, una versione di poker texano dal vivo che ha ormai trovato posto in numerose sale da gioco online italiane.

Dove posso trovare l'Ultimate Texas Hold'em Live

# ADM Caratteristiche P.MIN/P.MAX  
1
  • Bonus: 1000€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena stella piena
  • Min: 0,50€
  • Max: 250€
INFO
2
  • Bonus: 520€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena stella piena
  • Min: 1,00€
  • Max: 1000€
INFO
3
  • Bonus: 1030€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena mezza stella
  • Min: 0,50€
  • Max: 1000€
INFO
4
  • Bonus: 500€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena mezza stella
  • Min: 0,50€
  • Max: 250€
INFO
5
  • Bonus: 200€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena
  • Min: 0,50€
  • Max: 250€
INFO
6
  • Bonus: 3055€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena
  • Min: 0,50€
  • Max: 1000€
INFO
7
  • Bonus: 1000€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena
  • Min: 0,50€
  • Max: 250€
INFO
8
  • Bonus: 2042€
  • stella piena stella piena stella piena stella piena
  • Min: 0,50€
  • Max: 500€
INFO

Come si gioca a Ultimate Texas Hold'em

Questa variante di Hold'em si gioca con un solo mazzo da 52 carte che vengono mischiate sempre al termine di ogni mano. Alla destra del croupier, infatti, è posta una macchinetta che fornisce automaticamente un mazzo di carte già mischiato e pronto all'uso. Per chi conosce già il poker texano, l'Ultimate Texas Hold'em non presenta grosse novità perché i punteggi e le combinazioni da formare con le carte sono identici e anche le fasi di gioco non si discostano in maniera eccessiva, fatto salvo per alcune piccole variazioni. Anche in questo gioco infatti si gioca con due carte da combinare con le cinque carte comuni che vengono rivelate a poco a poco dal mazziere e con cui bisogna formare una mano migliore di quella del banco. Tuttavia, nell'Ultimate, il Banco deve qualificarsi ottenendo almeno una coppia di 4, se ciò non succede il pagamento delle vincite avviene secondo modalità particolari che si andranno a vedere in seguito.

Fasi di gioco

Come avviene anche in altre versioni di poker da casinò, come ad esempio il Caribbean Stud, all'inizio di ogni mano il giocatore per partecipare deve piazzare una puntata Ante che verrà automaticamente affiancata da una puntata di tipo Blind che in caso di vittoria del giocatore attribuisce allo stesso un premio dall'importo basato sul punteggio ottenuto. A questo punto, il mazziere assegna due carte scoperte al giocatore e due carte coperte al Banco. Segue una piccola pausa durante cui il giocatore può scegliere di rilanciare (Play) o semplicemente di vedere senza puntare ulteriormente. Al termine, il mazziere girerà le tre carte comuni (il cosiddetto Flop) e ci si fermerà nuovamente per dare tempo al giocatore di scegliere tra Rilanciare (puntando ancora) e Vedere (senza puntare, facendo il classico ""check""). Alla fine di quest'ultima pausa, il mazziere volterà le ultime due carte comuni (Turn e River, in gergo) e si procederà infine al confronto delle mani e alla conclusiva proclamazione del vincitore.

Ricapitolando, quindi, una mano di Ultimate Texas Hold'em Live si articola secondo queste fasi:

- Puntate Ante e Blind;

- Distribuzione delle prime due carte;

- Pausa e relativo giro di rilancio o check;

- Flop (ovvero si girano le prime tre carte comuni)

- Pausa e secondo giro di rilancio o check;

- Turn e River (rivelazione della quarta e quinta carta comune)

- Pagamento delle vincite o incasso delle puntate.

La puntata Trips

Per rendere il gioco meno monotono, è stata inserita anche la possibilità di effettuare una puntata secondaria denominata Trips. Sul tavolo da gioco infatti, leggermente spostata a sinistra, è stato posto un piccolo rombo su cui il giocatore può cliccare durante le fasi iniziali di ogni mano, dopo aver prima puntato sull'Ante. La validità della puntata Trips non è legata agli eventuali rilanci effettuati durante il gioco, quindi il giocatore potrà procedere normalmente e scegliere liberamente come giocare nel corso di ogni turno. Scommettendo sulla puntata Trips, il giocatore ottiene un premio aggiuntivo quando al termine del turno riesce ad avere almeno un Tris. Per vincere con questa puntata, non è necessario vincere la mano, quindi, ma è sufficiente realizzare il punteggio minimo di tre carte uguali.

Mano qualificante e risultati finali

Come già anticipato, prima di proclamare il vincitore al termine di ciascuna mano è necessario innanzitutto verificare se il Banco ha una mano qualificante con un punteggio di almeno una coppia di 4. Se tale condizione viene rispettata e il banco ha un punteggio più alto rispetto al giocatore, le puntate Ante e Blind e i rilanci effettuati vengono incassati dal Banco. Al contrario, se il banco si qualifica ma a vincere è il giocatore, l'Ante e i rilanci vengono pagati 1:1, mentre la puntata su Blind viene pagata secondo le seguenti modalità:

- Tris o punteggio inferiore, la puntata viene restituita al giocatore

- Scala 1:1

- Colore 1.5:1

- Full 3:1

- Poker 10:1

- Scala Colore 50:1

- Scala Reale 500:1

Infine, in caso di pareggio, sia l'Ante che Blind e i rilanci vengono resistuiti al giocatore senza alcun premio.

Nel caso in cui il Banco non abbia una mano qualificante, invece si procede in modo leggermente differente. La puntata Ante, infatti, torna al giocatore mentre bisognerà confrontare le due mani per stabilire cosa fare col Blind e i rilanci. Se il giocatore vince, il Blind e i rilanci vengono pagati secondo la tabella riportata sopra. Al contrario, se è il Banco ad avere la meglio, sarà questo a incassare le puntate su Blind e Play. In pratica, quindi, la presenza o meno di una mano qualificante produce effetti solo sull'Ante mentre non ha conseguenze sulle puntate Play e Blind. Anche in questo caso, se c'è un pareggio le puntate Ante, Play e Blind tornano al giocatore senza premi aggiuntivi.

Come già ricordato, il risultato finale della mano non comporta conseguenze sulla puntata Trips, il cui premio viene corrisposto eventualmente anche se è il Banco a vincere la partita. Per il pagamento dei premi di questa puntata secondaria, è prevista una tabella ad hoc:

- Tris 3:1

- Scala 4:1

- Colore 7:1

- Full 8:1

- Poker 30:1

- Scala Colore 40:1

- Scala Reale 50:1

Strategie per giocare a Ultimate Texas Hold'em

Mentre il Texas Hold'em è un gioco dove la bravura del giocatore viene esaltata dalla necessità di adattare la strategia nel corso di una stessa mano e dalla possibilità di effettuare dei bluff, nell'Ultimate Texas Hold'em questa componente è del tutto assente, anche perché le scelte demandate al giocatore sono ridotte al minimo. Premettendo che è sempre saggio giocare in modo prudente e con responsabilità, in questo gioco la strategia probabilmente più azzeccata è rappresentata dal valutare con attenzione la propria mano. Effettuare dei rilanci sempre e comunque non è una buona scelta, anche perché bisogna ricordare che non è possibile avere alcuna indicazione sulla mano del Banco perché le sue carte vengono scoperte solo alla fine. Per cominciare, nel primo giro di rilanci è meglio scegliere Play solo se nelle prime due carte ci sono due figure, anche spaiate. Allo stesso modo, dopo che sono state girate le prime tre carte comuni, è inutile rilanciare se non si è ottenuta almeno una coppia ""vestita"", ovvero formata da figure.

Non appena si iniziano a vedere le carte comuni, inoltre, è bene ipotizzare anche i possibili punteggi che potranno essere ottenuti dal Banco. Se a terra c'è un Asso, ad esempio, è possibile che il Banco abbia questa carta in mano, soprattutto se il giocatore non la possiede tra le proprie carte. Allo stesso modo, bisogna fare attenzione alle carte che possono formare una scala o un colore, perché sono combinazioni che magari sul momento possono passare inosservate ma che attribuiscono comunque un punteggio abbastanza forte. Pertanto, è molto pericoloso rilanciare quando a terra ci sono almeno tre carte di uno stesso colore o a scala e, contemporaneamente, le carte in possesso del giocatore non consentono di chiudere una di tali combinazioni.

Aggiungi commento