Contare le Carte al BlackJack

Homo faber fortunae suae / L’uomo è artefice del proprio destino

In questa pagina stai per scoprire delle informazioni che valgono molto. Segui attentamente le istruzioni e prova ad applicarle nel blackjack per contare le carte. Ricorda che contare le carte al blackjack online è impossibile: il software di gioco rimescola il mazzo dopo ogni mano. Contare le carte al blackjack nei casinò reali e contare le carte al blackjack in web cam è invece possibile. Ci vuole pazienza, allenamento e costanza: chiunque può farlo. Di seguito il menu generale della pagina e i sistemi di conteggio.

Se sei un appassionato di giochi di carte e in particolare di Blackjack, molto probabilmente hai già cercato più e più volte se esistono sistemi e trucchi per sbancare il casinò. Noi di Casino2K ti stiamo per dare una delusione: non li hai trovati per il semplice motivo che...non esistono.

Attenzione però, non tutto è perduto, trucchi magici non esistono, ma strategie e sistemi che possono aiutarti molto ad aumentare le probabilità di raggiungere la vittoria sì. Tra i metodi che riducono di un bel po' il vantaggio intrinseco del banco e possono ribaltare le sorti della partita a tuo favore, uno dei più famosi è il contare le carte del Blackjack, attraverso diverse metodologie.

0,10 €
P. Min per blackjack
1.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

35x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Visa Mastercard
0,10 €
P. Min per blackjack
5.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

20x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Bonifico Visa Mastercard
0,10 €
P. Min per blackjack
1.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

35x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Apple pay

COSA VUOL DIRE CONTARE LE CARTE AL BLACKJACK? È POSSIBILE?

Prima di tutto vi spieghiamo la logica di base per vincere a Blackjack con il conteggio delle carte. Contare le carte serve per farti capire quando ci sono più probabilità di vincere e quindi quando sarebbe consigliabile aumentare la puntata.

Questo è il motivo principale per il quale sono stati scritti centinaia di libri sul blackjack. La tecnica ritenuta con maggiori probabilità di buon esito è proprio quella del blackjack conteggio delle carte.

Se diventi abile a contare le carte a blackjack, ottieni un vantaggio matematico nei confronti del banco, aumentando così le tue possibilità di vittoria sul lungo periodo. Questa operazione è di per se abbastanza difficile, primo perché richiede molta memoria, secondo perché è molto impegnativa da apprendere, ma noi ti faciliteremo il compito con questa speciale guida sul conteggio carte.

Memorizzare le carte è possibile, anche se è un compito piuttosto arduo da mettere in pratica, in quanto devi ricordarti quali carte sono già uscite e quali rimangono ancora nel mazzo. Per cui ricordare le singole carte è senza dubbio un problema. Quest ultimo viene in parte aggirato suddividendo mentalmente le carte in due grandi gruppi:

  • carte alte
  • carte basse

In questo modo ci si regola di conseguenza, potendo calcolare la probabilità di quale carta uscirà dal mazzo, se alta oppure bassa.

Molto banalmente, sapendo che sono uscite molte più carte basse che alte e ricordandosi che sono usciti pochi assi, è conveniente alzare le puntate, in quanto:

  • Il banco ha maggiori probabilità di sballare
  • Avrai maggiori probabilità di fare blackjack
  • Avrai migliori probabilità di avere mani buone (10 - 10 per esempio) oppure di poter vincere con dei raddoppi.

INDICE

COME POSSO IMPARARE A CONTARE LE CARTE?

Imparare a contare le carte non è una passeggiata. Serve molta pratica, una grande memoria e un buon sistema di conteggio. Quindi armati di buona volontà e prosegui nella lettura.

Prima di tutto tieni presente che non è umanamente possibile contare ogni singola carta al Blackjack in quanto di solito vengono usati ben 7 mazzi, per un totale di 364 carte da memorizzare. Hai quindi bisogno di un sistema solido e affidabile, ma soprattutto semplice, veloce e alla portata di tutti. Non c'è bisogno di un'intelligenza fuori dal comune o di capacità mentali più alte della media. Con un po' di allenamento vedrai che anche tu riuscirai a imparare il tuo sistema di conteggio carte preferito.

L'allenamento è essenziale, ripetere migliaia di volte il conteggio è l'unica soluzione per arrivare ad avere le capacità del vero contatore di carte.

INDICE

1 €
P. Min per blackjack
1.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ☆

45x playthrough

Giochi LIVE non Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard
0,10 €
P. Min per blackjack
10.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ☆

0x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Maestro Apple pay
0,10 €
P. Min per blackjack
2.500 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ☆

35x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Maestro Apple pay

COME ALLENARSI A CONTARE LE CARTE

Per allenarsi a contare le carte a Blackjack esistono 2 principali metodi che t'indichiamo subito:

1) Allenamento costante per predisporsi a contare le carte

L'allenamento costante è molto impegnativo si, ma fondamentale. Deve essere svolto ogni giorno, per un periodo che va dai 15 giorni ai 3 mesi. Se entro questo periodo non riuscirete ancora ad applicare il sistema Hi Lo, ossia quello più semplice, allora vuol dire che non siete predisposti per il conteggio mnemonico.

Se siete da soli dovete mettervi con un mazzo di carte sul tavolo, mischiatele e giratene una alla volta. Tenete poi il punteggio complessivo partendo da zero. Il risultato finale dovrà essere zero, in caso contrario avrete sbagliato.

Ripetete questo processo almeno 2/3 volte al giorno, ogni giorno e il più velocemente possibile. Alla fine dei 3 mesi massimo dovete metterci un minuto per eseguire il conteggio del mazzo del blackjack. L'ideale sarebbe avere un qualcosa di rumoroso o altro che possa distrarvi, il che renderà il conteggio in più realistico possibile, proprio perché nei casinò ci sono tante cose che vi disturberanno.

Attenzione: non dovete muovere la bocca o avere espressioni di quello che si pensa, dovete essere il più naturali possibile.

Questo allenamento è comunque consigliabile farlo in 2 o più persone in modo da simulare un tavolo da gioco.

2) Predisposizione di tabelle su carta ad hoc per segnarsi il punteggio (da applicare nei casinò live).

A seconda del sistema che utilizzate, come per esempio il metodo Hi Lo, dovete scrivere su un foglio le tre colonne relative al conteggio delle carte:

  • una per il +1
  • una per lo 0
  • una per il -1.

Con una croce o altro simbolo dovete annotare nella colonna giusta la carta uscita. Ogni colonna parte dall'alto con il conteggio. La cosa importante è che la tabella sia allineata per bene in modo che si capisca la lunghezza di ogni singola colonna. Infatti, dopo un po' di annotazioni vedrete al volo quale tra le colonne ha più segni e capirete se il punteggio è alto o basso e quindi in che fase siete.

Se volete fare il calcolo giusto vi conviene usare un foglio excel con la funzione "conta numeri" in modo che il saldo sarà automatico.

Uno strumento utile per allenarsi a contare le carte
App Blackjack App Blackjack

INDICE

È VERO CHE NON CONVIENE CONTARE LE CARTE?

Contare le carte al blackjack è la strategia migliore, ma funziona solo nei casino reali e nei blackjack live. Quando si gioca contro un software, questa strategia non funziona semplicemente perché a ogni mano il software rimescola le carte, per cui non ha senso farlo. Sintetizzando:

  • Nei casino reali e live: Sì, CONVIENE CONTARE LE CARTE
  • Nei blackjack elettronici: NO, NON CONVIENE ED È INUTILE

Contare le carte al blackjack è tacitamente e severamente proibito. Addirittura nei casinò dal vivo chi è scoperto a tenere il conteggio viene allontanato.

INDICE

È POSSIBILE APPLICARE IL CONTEGGIO NEI CASINÒ?

In generale la risposta è NO. È doveroso fare alcune precisazioni in proposito perché prima di cimentarti in qualsiasi tecnica è bene avere ben chiaro la tipologia di casinò con la quale avrai a che fare, così facendo eviterai di spendere risorse in metodologie che magari potrebbero non tornarti utili.

Nei casinò presenti sul territorio, la maggior parte delle volte è quasi impossibile utilizzarle, sia perché spesso viene usato il mescolatore automatico, sia perché c'è bisogno di ben 4 figure chiave, ovvero:

  • Il "Back Spotter" che è il giocatore che controlla l'andamento delle partite e conta la carte
  • Lo "Spotter" che si trova a un tavolo di scarsa importanza, facendo puntate minime, e allo stesso tempo dicendo le puntate da fare al "Gorilla"
  • Il "Gorilla" si occupa di fare puntate di grosso calibro allontanandosi dal tavolo da gioco immediatamente dopo aver vinto;
  • il "Grande Giocatore" cioè l'utente che ha il compito di giocare le mani più grosse al tavolo da gioco dopo aver ascoltato i suggerimenti dei compagni di squadra.

Come puoi vedere questo è un sistema molto macchinoso da mettere in pratica, in più al giorno d’oggi i casinò tradizionali utilizzano tutti i sistemi a loro disposizione per evitare che dei giocatori in accordo tra loro riescano a contare le carte uscite e quindi avvantaggiarsi nel gioco.

Nei Casinò Live con croupier in webcam a volte è fattibile, sempre che il croupier non rimescoli ogni volta il mazzo di carte. Dipende da casinò online a casinò online. Non ci è possibile dire in quali casinò LIVE sia possibile contare le carte perché i tavoli cambiano nel tempo. Il miglior sistema è registrarvi in quelli della lista e verificare voi stessi.

INDICE

CONTARE LE CARTE, QUINDI, È ILLEGALE?

Questa è una domanda che molti si pongono: ma è legale contare le carte? Esiste una normativa o legge che lo vieti? Partiamo dal presupposto che a seconda del Paese in cui è situato il casinò, la legge potrebbe cambiare e che da quanto sappiamo non esistono leggi scritte che lo vietino.

D'altro canto, però, i casinò sono contro il conteggio delle carte, e farlo non è lecito e non è permesso. Se avete visto il film "21" con Kevin Spacey (tratto da una storia vera) capite come il conteggio sia considerato illegale, ma alla fine il tutto di solito è risolto per vie non ufficiali. Se siete in un casinò in qualsiasi parte del mondo vi consigliamo di non farvi notare. Se lo volete fare fatelo, ma con discrezione.

INDICE

PRO E CONTRO DEL CONTARE LE CARTE AL BLACKJACK

Ora che abbiamo fatto una piccola introduzione che ci aiuta a capire meglio cosa significa contare le carte al blackjack, prima di vedere quali sono i vari sistemi, analizziamone tutti i pro e i contro.

Gli aspetti positivi del contare le carte al blackjack sono:

  • permette di capire quando è il momento giusto per fare una puntata alta
  • permette di capire quando è meglio non puntare a seconda delle carte già uscite.

Quindi il pro sostanzialmente è quello di aumentare le probabilità di vincita finale battendo il banco e il suo vantaggio.

I contro invece sono diversi:

  • è rischioso usarlo come metodo perché se il casinò si accorge vi potrebbe bannare
  • i sistemi di calcolo delle carte hanno bisogno di un duro e costante allenamento
  • non è applicabile sempre, bisogna tener conto di come e quando vengono mescolate le carte
  • i sistemi sono applicabili solo sul lungo termine, quindi è necessario giocare un gran numero di partite prima di poterli mettere in atto.

INDICE

0,01 €
P. Min per blackjack
10.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

60x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Skrill Bonifico Visa Mastercard
0,50 €
P. Min per blackjack
3.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

30x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Carte Debito Apple pay
0,01 €
P. Min per blackjack
10.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

35x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Maestro

IL SISTEMA PIÙ SEMPLICE PER CONTARE LE CARTE: HI-LO

Il sistema Hi-Lo è sicuramente un buon metodo per contare le carte ed è alla base di tutti i sistemi di conteggio più evoluti e complicati, per cui questo metodo è ritenuto da tutti il migliore per iniziare.

In questa tipologia di conteggio, come per tutti gli altri sistemi che lo seguono, viene assegnato un valore negativo, positivo o pari a zero a seconda del valore della carta e quando la carta di un determinato valore nominale viene distribuita. Automaticamente verrà associata a tale punteggio, suddiviso in tre gruppi.

Facciamo un esempio pratico che rende meglio l'idea più di ogni altra spiegazione e vediamo come contare tutte le carte che passeranno sul tavolo, sia tue che del banco.

Ogni volta che la carta uscente è compresa fra 2 e 6, si aggiunge 1 al conteggio. Si sottrae invece 1 quando esce un asso o una carta del valore di 10, mentre se la carta che esce è un 7 o un 9 non si aggiunge ne si toglie niente al conteggio corrente.

Per riferimento, sulla base di questa suddivisione, si ha che in ogni mazzo ci sono:

  • 20 carte alte (conteggio -1) di cui 4 sono assi
  • 12 carte nulle (conteggio +0) che non incidono sul conteggio
  • 20 carte basse (conteggio +1).

Se ad esempio state giocando ad un tavolo con 7 mazzi, il sabot da contare sarà così composto:

  • 140 carte alte (conta -1) di cui 28 sono assi
  • 84 carte nulle (conta +0)
  • 140 carte basse (conta +1).

sistema hi lo base

Il conteggio si aggiorna così piano piano e non appena le carte che rimangono nel “sabot” diventano poche, puoi iniziare a fare i tuoi calcoli per vedere come meglio giocare.

È da questo momento in poi che si decideranno le sorti della tua partita. Se il conteggio carte è alto (ad esempio +15) significa che nel mazzo sono ancora presenti carte dal valore elevato e seguendo la strategia di base potrai più agevolmente arrivare alla vittoria e saprai come gestire al meglio gli split e i raddoppi.

Pur risultando concettualmente semplice, questa tecnica per Blackjack è molto efficace e si dice sia stata scoperta quasi per caso dagli studenti del Massachusetts Institute of Technology (MIT), un importante Università di ricerca con sede a Cambridge, che consentì loro di sbancare tutti i più importanti casinò americani dell'epoca.

Il sistema Hi-Lo può essere tranquillamente definito come il metodo principe del conteggio carte, dal quale derivano tutti gli altri, come una specie di cloni che funzionano con la stessa metodologia. Ciò che cambia è il metodo in cui assegnare un valore diverso alle carte, cosa che può rendere un po' più complicato e cervellotico il conteggio.

Qui di seguito ecco alcune altre strategie del conteggio delle carte.

INDICE

SISTEMA K.O.: UN ALTRO FACILE METODO PER CONTARE LE CARTE

Il sistema Knock Out per blackjack è facile e immediato come il conteggio Hi-Lo, un'alternativa meno complicata ma meno accurata dei sistemi di conteggio più evoluti.

Il sistema K.O. per Blackjack (o Knock Out) è quindi particolarmente indicato a tutti coloro che si affacciano al mondo del Blackjack per la prima volta e hanno il desiderio di utilizzare una metodologia che consenta loro di avere un vantaggio nei confronti della casa da gioco fin da subito. Quando si parla di Knock Out si dice che è un sistema di conteggio “non bilanciato”. Ciò significa che, a differenza ad esempio del sistema Hi-Lo, dove il risultato del conteggio totale delle carte sarà 0, nel sistema K.O. tale conteggio ti darà il risultato di +4 per ogni mazzo di carte.

È un concetto molto semplice. Il valore assegnato alle carte in questo caso è il seguente:

  • Ogni carta dal 2 al 7 vale un +1 nel tuo conteggio
  • Le carte 8 e 9 non hanno valore e quindi 0;
  • Ogni asso, figura o carta 10 vale un -1 nel tuo conteggio.

Come puoi vedere, il valore delle carte è quasi identico al sistema Hi-Lo, ma se hai letto bene c'è una piccola ma sostanziale, differenza: in questo metodo c'è il 7 che vale +1, a differenza del Hi-Lo dove tale carta vale 0.

Per riferimento, sulla base della suddivisione del sistema K.O., si ha che in ogni mazzo ci sono:

  • 20 carte alte (conteggio -1) di cui 4 sono assi
  • 8 carte nulle (conteggio +0) che non incidono sul conteggio
  • 24 carte basse (conteggio +1).

Se state giocando per esempio a un tavolo con 7 mazzi, il sabot da contare sarà composto da:

  • 140 carte alte (conta -1) di cui 28 sono assi
  • 56 carte nulle (conta +0)
  • 168 carte basse (conta +1).

È naturale capire come in questo caso la difficoltà sia minima, perché le carte basse valgono +1 e quelle alte -1 con le due di mezzo (8 e 9) che valgono 0. Purtroppo la facilità del conteggio di questo caso riduce la sua efficacia perché non tiene conto delle combinazioni del blackjack, ma solo della differenza tra carte alte e carte basse.

sistema KO

In ogni caso, la principale difficoltà di questo sistema di conteggio carte è quella di riuscire a mantenere alta la concentrazione durante tutto il gioco, memorizzando velocemente il valore di ogni carta per non commettere errori.

Se riuscirai a rimanere sufficientemente attento per tutta la partita e ricordare di volta in volta il totale della somma mentale saprai che, se il totale che hai in mente è alto allora è il momento di scommettere di più, se invece è basso, la mano è a favore della casa e quindi è bene che tu scommetta il meno possibile oppure affatto.

Quindi ricapitolando, il sistema K.O. è sicuramente il più indicato per iniziare a contare le carte a Blackjack da parte dei nuovi giocatori, i quali, dopo aver fatto sufficientemente pratica con questa metodologia potranno passare a quelle successive, molto più complesse, ma anche maggiormente efficaci.

INDICE

IL SISTEMA DELLE CARTE DI VALORE 10 - LE FIGURE DEI 10

Questo sistema prende in considerazione le figure (che valgono appunto 10) tra le carte del mazzo per il conteggio e dà un indicatore sul maggior rischio che potremmo prenderci sulla puntata.

In un solo mazzo, composto da 52 carte, il rapporto delle figure con il totale delle carte è di 3,25. Infatti in un mazzo ci sono 16 carte che valgono 10 (i 10 e le figure) su un totale di 52 carte e quindi il rapporto è di 3,25 (52/16). Nel conteggio che si effettua bisogna solo considerare le carte che valgono 10 che escono e in base a quello capire se ci sono nelle mani successive più probabilità che escano queste carte oppure no. Naturalmente bisogna tenere il conto di quanti mazzi ci sono prima della mischiata e in base a quello capire le carte che avanzano e quindi il rapporto in cui si è in questo momento.

Per applicare questo metodo, bisogna essere bravi con i conti, altrimenti sarà difficile stare al passo. La certezza è che il rapporto di partenza è sempre di 3,25 (indipendentemente dal numero di mazzi) e mano a mano che escono le carte, bisogna mentalmente aggiornare questo rapporto.

La regola da rispettare è che se il rapporto supera il 3,25 allora le nostre probabilità diminuiscono, se il rapporto diminuisce allora aumenteranno le nostre probabilità. Tutto questo prendendo in considerazione che più carte che valgono 10 ci sono rispetto al totale e più ci sono probabilità di fare 21 o comunque un numero che si avvicini a esso. Questo è semplice da capire perché se il rapporto aumenta vuol dire che diminuiscono le carte di valore 10 rispetto al totale e viceversa. Il caso limite, per farvi capire quanto scritto, è che su 52 carte escono 20 carte "normali", quindi vuol dire che su 32 carte ben 16 hanno valore 10 quindi il rapporto è di 32/16 = 2. Al contrario se escono 10 carte di valore 10 vuol dire che su 42 carte rimaste solo 6 valgono 10, per cui il rapporto è di 42/10 = 4,2

sistema delle figure

Il trucco è sempre quello di considerare il rapporto 1 su 3. Se esce una figura su 3 carte allora il rapporto si mantiene attorno al 3,25 e quindi siamo in una situazione di incertezza, mentre se le carte che valgono 10 escono più di 1 su 3, allora il rapporto diminuirà e le probabilità aumenteranno.

Prendete questo sistema come cultura personale e se lo applicate fatelo sempre con la consapevolezza che, sebbene si tratti di un sistema facile, non è un metodo preciso né scientifico.

A nostro avviso è importante padroneggiare il sistema delle figure di dieci in quanto è una base per capire il conteggio delle carte in generale.

INDICE

SISTEMA HI OPT I: PER I GIOCATORI PIÙ ESPERTI

Quelli che seguono (Sistema Highly Optimum I e II), sono i due metodi più difficili da mettere in pratica, in quanto evoluzione diretta del Hi-Lo, ma sviluppati in modo tale da limitare al massimo gli errori statistici di tale conteggio madre, che rendono questi ultimi molto più precisi ed affidabili. Sfortunatamente non è molto facile tenere il conto delle carte assegnandogli i valori che questi sistemi prevedono, ma per completezza li mostriamo e li spieghiamo al meglio.

Prima di analizzare il valore delle rispettive carte tieni presente che, quando si gioca al blackjack con un mazzo solo, il sistema Hi-Opt I dà elevate possibilità di vincita, ma devi mantenere un livello di attenzione totale, da vero professionista.

Detto questo, ecco i valori da assegnare alle carte nella Strategia Hi Opt I:

  • Le carte dal 3 al 6 valgono +1;
  • Le carte 2, 7, 8, 9 valgono 0;
  • I 10 e tutte le figure -1.

Quindi inizia la partita e conseguentemente il tuo conto, detto “Running Count” (RC) sarà 0. Man mano che escono le carte, aggiungi 1 per tutte quelle comprese fra 3 e 6, sottrai 1 in caso di 10 e figure, mentre con 2, 7, 8 e 9 non aggiungi e non togli nulla perché il loro valore è 0.

Successivamente il RC andrà diviso per il numero di mazzi che sappiamo restano ancora nel sabot e otterrai il conteggio reale “True Count” (TC), il quale sarà calcolato diversamente in caso di gioco con un solo mazzo, perché in questa circostanza la divisione si trasformerà in una moltiplicazione in quanto dovrai dividere per una frazione.

sistema Hi OPT 1

Ti sembra complicato? Ecco un esempio che renderà tutto più chiaro.

Supponendo che il tuo RC sia di +6 e rimane 1/3 del mazzo. In questo caso il risultato del TC sarà +18, dato dalla moltiplicazione di +6x3, molto più chiaro detta così vero?

Come avrai certamente notato, nell'elenco dei valori delle carte non ci sono gli Assi. Questo perché nel sistema Hi-Opt I gli assi vanno contati a parte in un conteggio parallelo al Running Count chiamato “Aggiustamento degli Assi” che consiste nel memorizzare il numero degli assi che usciranno e adattare la strategia in base a tale conteggio.

Come sempre ci piacciono le cose concrete, quindi anche in questo caso facciamo un esempio pratico che rende meglio l'idea più di ogni altra spiegazione e facciamo come se si stesse giocando con un unico mazzo di carte.

Ovviamente tutti sappiamo che in ogni mazzo ci sono 4 assi. Ora, la media ci dice che ogni asso uscirà ogni quarto di mazzo. Quando è stato già giocato il primo quarto di mazzo senza che non sia uscito nessun asso, potrai facilmente dedurre che nei restanti ¾ di mazzo ci saranno ancora tutti e 4 gli assi e le tue probabilità di vittoria con un Blackjack aumenteranno, conseguentemente potrai aggiungere un +1 al tuo Running Count.

Nel caso in cui un asso sia già uscito nel primo quarto di mazzo il conteggio rimane invariato. Invece, quando durante il gioco del primo quarto di mazzo di assi ne sono già usciti 2, le tue probabilità di vittoria con il Blackjack diminuiranno sensibilmente e dovrai sottrarre -1 al conto (RC).

Come avrai certamente intuito, l'esempio è fatto con un solo mazzo di carte perché il sistema Hi Opt I è abbastanza complesso da praticare e andrebbe sempre usato solo ai tavoli che utilizzano uno o al massimo due mazzi, non di più perché con 6 o 8 mazzi, diventa davvero molto complesso.

Qual è il metodo migliore per contare gli assi?

La situazione ottimale è essere a un tavolo con 7 giocatori, perché, quando tutti i partecipanti, compreso il banco, avranno effettuato la prima mano, sarà già uscito circa metà mazzo, cioè 28 carte. Statisticamente quindi, ogni 2 mani dovrebbero uscire tutti e 4 gli assi.

Per tenere il conto degli assi in maniera pratica, la maggior parte dei giocatori utilizza le fiches, dato che è il modo più semplice. In alternativa si possono usare le dita o qualunque altro mezzo. Nel caso volessi tenere tutto a mente sappi che la cosa non sarà per niente facile.

INDICE

SISTEMA HI-OPT II: IL PIÙ EVOLUTO E PIÙ COMPLESSO

Derivante direttamente dal sistema Hi Opt I, il sistema Hi-Opt II rappresenta in assoluto il metodo più professionale e preciso di conteggio delle carte, ma anche il più complesso ed è pertanto consigliato solo a giocatori professionisti.

Il sistema di conteggio è concettualmente lo stesso del Hi Opt I, quindi anche qui doppio conteggio, “Running Count” e “Aggiustamento degli Assi”, con la differenza che con questo sistema aumentano ancora le probabilità di vittoria, ma parallelamente anche la difficoltà di metterlo in pratica. Consigliamo quindi di prendere dimestichezza prima con il fratello minore.

Questo metodo, come i precedenti, prevede dei valori ben precisi per ogni tipologia di carta. Le carte 2, 3, 6 e 7 assumono un punteggio pari a +1. Le carte 4 e 5 invece valgono +2. Si passa poi all'8, 9 e Asso che valgono 0. Infine ci sono i 10 e le figure che assumono un valore pari a -2.

La sostanziale differenza con il sistema precedente è che nel sistema Hi-Opt II cambiano i valori da assegnare alle carte, i quali variano fra +2 e -2 anziché +1 e -1.

sistema Hi OPT 2

Entrambi i sistemi Hi Opt sono bilanciati, quindi si parte col conteggio da 0 e si arriva alla fine a 0. In caso contrario vuol dire che è stato commesso un errore nel conteggio delle carte.

Il sistema Hi-Opt II è un poco più preciso del suo livello minore. Offre quindi maggiori possibilità ma solo se si è in grado di padroneggiarlo alla perfezione. Per la sua difficoltà avrai bisogno prima di familiarizzare bene con il sistema Hi-Opt I, solo dopo ti potrai allenare su quest ultimo.

Quelli che seguono sono una serie di sistemi molto avanzati, in quanto entrano in gioco molte più variabili che rendono i conteggi particolarmente ostici da imparare e da mettere in pratica. Questa sezione è quindi destinata a tutti quegli utenti che ci seguono e che sono già a un livello avanzato, ma vogliono affinarlo ulteriormente.

INDICE

SISTEMA OMEGA II: MOLTO AVANZATO E PRECISO

Il sistema di conteggio carte Omega II è uno dei più complessi e precisi in circolazione e che richiede notevole impegno da parte di chi lo mette in pratica. Questo significa: concentrazione estrema e tanto allenamento.

È un sistema relativamente recente, in quanto s'inizia a parlarne nell'ambiente del Blackjack negli anni '90, ma la sua massima popolarità arriva solo nel 2001, quando Bryce Carlson ne parla nel suo famoso libro “Blackjack for Blood”.

Il sistema Omega II è a oggi, ritenuto come uno dei più potenti sistemi per contare le carte a Blackjack, ma, per via della su laboriosità, anche uno di quelli riservati a una tipologia di utenti molto esperta.

La maggiore difficoltà è data dai valori delle carte da tenere a mente, molto diversi dagli altri sistemi. Infatti:

  • Le carte 2, 3 e 7 valgono +1
  • Le carte 4, 5 e 6 valgono +2
  • La carta 9 vale -1
  • Le Figure e i 10 valgono -2
  • Gli 8 e gli Assi valgono 0

sistema omega

Come vedi è molto difficile tenere il conteggio di questi valori. Inoltre gli assi vanno contati a parte, esattamente come avviene per i sistemi Hi-Opt I e II e anche le regole di questi sistemi sono le stesse per l'Omega II.

Quindi: conteggio “bilanciato” partendo da zero e arrivando a zero, doppio conteggio “Running Count” e “Aggiustamento degli Assi”, tanto sangue freddo e concentrazione.

Consigliamo quindi tanto allenamento prima di cimentarti in un sistema del genere, dopo di che puoi mettere alla prova la tua memoria e abilità di giocatore.

INDICE

SISTEMA RED 7: SEMPLICE ED EFFICIENTE

Non farti ingannare dal titolo con il quale abbiamo introdotto questo sistema di conteggio carte, perché per “semplice” s'intende quello un po' più facile da imparare non fra tutti i sistemi, ma nella cerchia di quelli considerati difficili e professionali. Quindi il sistema Red 7 si potrebbe definire “Il più facile fra i difficili” e, gioco di parole a parte, nella pratica questo è un sistema da praticare solo dopo aver familiarizzato bene con i sistemi base, molto più adatti alla maggioranza del pubblico.

Se però tu sai di essere molto esperto e professionale, puoi iniziare a innalzare il tuo livello di gioco sfruttando questo sistema.

Il nome del metodo dovrebbe aiutarti in qualche modo a memorizzare la sua principale caratteristica che lo differenzia dagli altri, relativa al valore delle carte. La principale protagonista infatti, sarà la carta 7, la quale assume un valore diverso a seconda del suo colore:

  • Le carte 2, 3, 4, 5, 6 e 7 rosso valgono +1;
  • Le carte 10, le Figure e gli Assi valgono -1;
  • Le carte 8, 9 e 7 nero valgono 0.

Il sistema Red 7 è un metodo di conteggio “non bilanciato”, il che significa che contando tutte le carte di un mazzo con questo metodo partendo da zero, il risultato deve essere 2 e non zero.

sistema red 7

Abbiamo scelto d'inserire questo sistema fra i complessi perché, pur essendo concettualmente semplice e per questo definito di livello 1, il metterlo in pratica presenta alcune significative difficoltà, superabili solo dopo aver fatto sufficienti allenamenti con sistemi più pratici.

Il contare le carte a Blackjack con un sistema come il Red 7 richiede un certo livello d'impegno mentale, perché oltre a separare mentalmente il conteggio degli assi dal Running Count, è opportuno anche contare separatamente i 7 usciti in base al colore, cosa che a volte può mandare parecchio fuori strada anche i giocatori più navigati.

Attenzione massima quindi e un bel po' di pratica, anche a casa con alcuni mazzi di carte prima di pensare ad applicarlo a un vero tavolo di Blackjack.

INDICE

SISTEMA ZEN COUNT: SOLO PER VERI PROFESSIONISTI

Quando si parla di sistemi per contare le carte dedicati ai professionisti di Blackjack, inevitabilmente si fa riferimento a un metodo come quello del Zen Count, in quanto è ritenuto uno dai massimi esponenti del settore, come uno dei più forti sistemi di conteggio in assoluto.

Il sistema Zen Count rappresenta infatti una delle più avanzate strategie disponibili, che però necessita un livello di esperienza molto alto per poter essere padroneggiato e sfruttato a dovere.

I valori delle carte sono suddivisi in cinque livelli:

  • Le carte 2, 3, e 7 valgono +1;
  • Le carte >4, 5, e 6 valgono +2;
  • Gli Assi valgono -1;
  • Le carte 10 e le Figure valgono -2;
  • Le carte 8 e 9 valgono 0.

sistema zen count

Non è da tutti tenere a mente un conteggio del genere, motivo per il quale il sistema Zen Count è un metodo che rientra nel livello 2 a tutti gli effetti e ritenuto il massimo quando si parla di precisione e risultati.

È un sistema di conteggio carte “bilanciato”, quindi iniziando a contare tutte le carte di un mazzo da zero, si arriva di nuovo a zero alla fine. Ha dalla sua parte il vantaggio di non aver bisogno di tenere un conto separato degli assi, perché essi vengono contati insieme alle altre carte del mazzo.

Anche questo sistema, come gli altri sopra citati, ha bisogno di molta esperienza di gioco da effettuare prima con sistemi un po' più semplici da adoperare. Solo dopo che sei diventato un abile giocatore con gli altri metodi puoi pensare di praticare un sistema come lo Zen Count.

INDICE

0,01 €
P. Min per blackjack
10.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

35x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Maestro Apple pay
0,01 €
P. Min per blackjack
10.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ★

35x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Maestro
0,50 €
P. Min per blackjack
5.000 €
P. Max per blackjack
★ ★ ★ ★ ☆

20x playthrough

Giochi LIVE Disponibili

Paypal Postepay Neteller Skrill Paysafecard Bonifico Visa Mastercard Apple pay

QUALE METODO SCEGLIERE?

Abbiamo analizzato 8 dei 23 diversi metodi per contare le carte al gioco del blackjack e per concludere al meglio questa lettura vogliamo rispondere a questa domanda che sorge spontanea: quale dei sistemi presentati devo scegliere?

In realtà non c'è una vera e propria risposta corretta a questa domanda. Tutto dipende dalla tipologia di giocatore e dalla sua esperienza con il gioco del blackjack e in generale con questi sistemi.

Spesso durante la lettura, abbiamo sottolineato che per i principianti il miglior sistema è quello del Hi Lo, anche perché è quello più veloce da apprendere. Questo però non significa che non abbia bisogno di allenamento e costanza, anzi! Quella quindi è la base di partenza e mano a mano che si diventa più esperti, si può aggiornare anche il sistema che si usa per conteggiare le carte. I giocatori pro, quelli che hanno un'esperienza secolare nel gioco, possono cimentarsi nello Zen Count, ossia il metodo più complesso a oggi studiato, ma anche quello più efficace.

INDICE

CONTARE LE CARTE SI - MA IL DIVERTIMENTO?

Oltre a essere un sistema bannato da tutti i casinò terrestri, il contare le carte permette di divertirsi giocando? La risposta è NI. Tutto dipende infatti dalla tipologia di giocatore.

Da una parte potrebbe esserci quell'utente, che va al casinò solo per rilassarsi e non vuole assolutamente pensare al contare le carte. Dall'altra invece, ci sono giocatori per cui vincere è tutto. E se per farlo è necessario contare le carte, per quanto vietato possa essere, sono pronti a sopportare ore di concentrazione allo stato puro, pur di sbancare il casinò!

Non bisogna mai dimenticare che è fondamentale giocare per divertirsi e l'obiettivo unico non deve essere quello di vincere. Gioca sempre responsabilmente!

INDICE

DOMANDE E RISPOSTE SUL CONTEGGIO DELLE CARTE

Cosa significa contare le carte al blackjack?

Contare le carte al blackjack significa assegnare un valore a ciascuna carta che esce e tenere a mente la somma dei valori usciti. A seconda del risultato del conteggio si hanno indicazioni se aumentare o diminuire la puntata.

È utile contare le carte al blackjack online?

Contare le carte al blackjack online è impossibile perché il mazzo viene rimescolato a ogni mano, per cui il conteggio risulta praticamente irrilevante.

È legale contare le carte al blackjack?

Non esiste una legge scritta che lo vieti ma i casinò fisici non lo consentono. I casino online ne parlano e lo accettano ma sanno benissimo che online non sempre funziona (a meno che non si tratti di giochi live).

È vero che non conviene contare le carte al blackjack?

Conviene solo se si gioca live o al casinò dal vivo. Contare le carte al blackjack è una strategia utile per chi gioca lunga sessioni.

Quale sistema di conteggio è il migliore?

Il sistema Hi-Lo è il più famoso e il più semplice metodo per il conteggio delle carte a blackjack. A oggi risulta il migliore da applicare.

Ci sono tanti sistemi per il conteggio al blackjack?

Si, in totale ne esistono 23. Ci sono diversi sistemi per il conteggio, dal più semplice che è quello del Hi-Lo fino ai sistemi più difficili e complicati come il sistema Zen Count.

Come funziona il sistema Hi Opt I al blackjack?

A ogni carta uscita si assegna un valore e si pratica il conteggio progressivo. Le carte dal 3 al 6 valgono +1. Le carte 2, 7, 8, 9 valgono 0. I 10 e tutte le figure valgono -1. Quindi inizia la partita e conseguentemente il tuo conto, detto “Running Count” (RC) da 0, man mano che escono le carte aggiungi 1, 0 o -1. Successivamente il RC andrà diviso per il numero di mazzi che sappiamo restano ancora nel sabot e otterrai il conteggio reale.

Come posso imparare a contare le carte al blackjack?

Imparare a contare le carte non è una passeggiata, serve molta pratica, memoria e un buon sistema di conteggio. L'ideale è mettersi insieme a un altra persona a provare e riprovare l'applicazione di un metodo di conteggio. L'Hi-Lo è quello consigliato per iniziare.

Cosa succede se un casinò terrestre si accorge che sto contando le carte?

Dipende molto dal casinò e dal Paese in cui ti trovi. Molto probabilmente verrai allontanato dal tavolo e dalla casa da gioco, in quanto non è concesso. I casinò sono delle strutture private e quindi possono fare le loro regole.

INDICE

Commenti - {{totalLength}}

{{comment.username}}

{{ convertDate(comment.created_at) }}

{{sucessfulServerResponse}}

Lascia un commento

{{serverError}}