gioco sicuro e responsabile

Cerca su Casino2K

TOP SLOT NETENT

StarCasinò

NEWSLETTER

Se ti iscrivi riceverai notifiche sulle nuove sale online, su: BONUS, MIGLIORI PROMOZIONI, MIGLIORI GIOCHI AAMS.
* Non inviamo email commerciali, non siamo invadenti e non cediamo le mail a terzi.

LE NOSTRE GUIDE

bonus casino

giochi dei casinò

le slot machine dei casinò

trucchi casino online

demo gratis

NUOVO CASINÒ

casinò titan bet
NOVITÀ: 1.000€ BONUS

20€ FUN BONUS

Il casinò di Betway

Baldini choc, poker, debiti ed usurai

Marco Baldini, volto noto della TV e spalla da anni dello show man Fiorello, ha testimoniato in questi giorni nel processo a carico di Giuseppe De Tomasi accusato, in concorso con altri, di usura ed estorsione. Baldini era stato protagonista di un clamoroso outing sulla sua dipendenza dal gioco d'azzardo che aveva confessato nel libro “Il Giocatore” dichiarando che aveva smesso di giocare per uscire da un brutto giro di debiti ed usura.

Ora Baldini si trova al banco dei testimoni in un processo che promette di essere lungo ed estenuante e soprattutto doloroso visto che riporta sotto la luce dei riflettori i problemi di dipendenza del conduttore radiofonico.

 

Le dichiarazioni di Marco Baldini

«Avevo perso al poker, ero steso, e ho avuto bisogno di soldi. Ho chiesto allora i quattromila euro che mi servivano. Poi  ho restituito il debito, senza pagare particolari interessi. Conosco Sergio dal 2006 qualche volta andavo a trovarlo a casa, insomma con lui c'era un rapporto di amicizia. Conoscevo anche la moglie».

Secondo la stampa specializzata Baldini avrebbe ammesso anche di aver tentato di introdurre nel mondo dello spettacolo alcune persone vicine all'imputato che per la Procura “ha legato il suo nome alla banda della Magliana”.

Il ruolo di Marco Baldini è quello della vittima; secondo i PM, Giuseppe De Tomasi ed i suoi collaboratori hanno messo in piedi un'organizzazione criminale che, tra l'altro, forniva prestiti a tassi usurari ed in base alle intercettazioni telefoniche sembra che la posizione dello show man fosse tutt'altro che tranquilla, visto che si parlava anche di “pagamenti” non meglio precisati e ritorsioni a suo carico.

In ogni caso Baldini ha ammesso di essere ricaduto nella dipendenza dal poker ed essere stato costretto a richiedere prestiti di ammontare variabile a De Tomasi con la conseguenza di vedere accumulare la propria posizione debitoria fino ad un punto non più gestibile.

La vicenda è certamente molto spiacevole ma può servire, oltre che ad assicurare alla giustizia una pericolosa organizzazione criminale, anche ad aiutare tutte quelle persone che cadono giornalmente nella rete degli strozzini a causa del gioco d'azzardo.

Si tratta per lo più di giocatori live, semplicemente perché il gioco nei casinò licenziati Aams è più controllato ma non si può certo affermare che la ludopatia sia un problema circostanziato.

Indubbiamente una maggiore attenzione dello Stato, con cure gratuite fornite dal SSN ed una maggiore formazione dei medici di base potrebbe contribuire ad arginare un fenomeno in netta crescita.

Per Baldini si apre ora la fase di recupero con un processo da affrontare e l'attenzione dei media Italiani che in questi casi è tutt'altro che benevola.

Ultima modifica: Martedì, 11 Marzo 2014 14:45

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

OFFERTE DA NON PERDERE NEL MESE DI DICEMBRE 2016

TitanBet Casino

TitanBet  

logo casino netbet

Netbet
 

888 Casino

888
Bonus: 1.000€   Bonus: 1.000€
  Bonus: 500€
Licenza15178   Licenza:15015   Licenza15014

visita il casino

visita il casino

visita il casino