gioco sicuro e responsabile

Cerca su Casino2K

TOP SLOT NETENT

StarCasinò

NEWSLETTER

Se ti iscrivi riceverai notifiche sulle nuove sale online, su: BONUS, MIGLIORI PROMOZIONI, MIGLIORI GIOCHI AAMS.
* Non inviamo email commerciali, non siamo invadenti e non cediamo le mail a terzi.

LE NOSTRE GUIDE

bonus casino

giochi dei casinò

le slot machine dei casinò

trucchi casino online

demo gratis

NUOVO CASINÒ

casinò titan bet
NOVITÀ: 1.000€ BONUS

20€ FUN BONUS

Il casinò di Betway

Pokerstars acquista Full Tilt e partono i rimborsi

Quella di Full Tilt Poker è una vicenda che sembra non avere fine; dopo il Black Friday del poker online e la chiusura della piattaforma da parte del Dipartimento di Giustizia Americano (DOJ), la piattaforma ha concluso un accordo con il Bernard Tapie Group, i suoi giocatori sono stati coinvolti in una serie di class action, vedi Chris Ferguson, ed altri hanno fatto notizia rifiutandosi di giocare, vedi Phil Ivey.

La notizia dell'anno è certamente quella relativa all'acquisto da parte di Pokerstars della stessa Full Tilt, acquisto che dovrebbe anche avere come logica conseguenza il rimborso dei giocatori e l'imminente rientro sul mercato di Full Tilt Poker, ma i particolari sono ancora incerti. Le udienze si susseguono e le notizie anche; unica certezza è che, in caso di firma, i giocatori dovranno essere rimborsati entro novanta giorni, clausola imposta dallo stesso DOJ.

I termini dell'accordo

 

Dunque sono stati stabiliti in 90, i giorni utili per rimborsare i giocatori dopo, lo ricordiamo, il congelamento dei relativi conti gioco; questo particolare è anche responsabile del ritiro dall'affare del gruppo di Bernard Tapie, precedente acquirente di Full Tilt Poker che evidentemente non aveva a disposizione la cifra suddetta.

Secondo indiscrezioni il DOJ ha imposto anche un'altra condizione , quella relativa alle dimissioni di Isai Scheinberg, già rinviato a giudizio nel procedimento per la bancarotta del sito e fondatore della piattaforma. Pokerstars dovrebbe mantenere separati i due siti e quindi rilanciare Full Tilt sul mercato e qui si apre anche la problematica relativa a giocatori professionisti e sponsor.

L'affare è stato stimato in 900 milioni di dollari oltre ai rimborsi ed è quindi ovvio che Pokerstars stia valutando minuziosamente tutti i termini dell'accordo e naturalmente si dovrà ancora attendere qualche mese prima di avere il comunicato ufficiale anche se ormai l'acquisto sembra definitivamente confermato.

I rimborsi ai giocatori

Pokerstars ha comunque già comunicato che, in accordo con il DOJ, verrà pubblicato entro la fine di Maggio il calendario completo dei rimborsi ai giocatori, fatto che sta facendo trattenere a tutti il fiato. Sono milioni infatti coloro che hanno attualmente il conto bloccato ed in molti casi, players professionisti a parte, si tratta di cifre consistenti.

Dopo il rimborso entrambe le room potranno presentare domanda di concessione ma per entrare sul mercato statunitense si dovrà attendere la relativa regolamentazione. Anche in questo caso ci sarà da aspettare qualche mese ma sembra ormai chiaro che la legalizzazione del poker online negli Usa sia imminente ed è questo il motivo principale che ha spinto Pokerstars ad imbarcarsi in questo affare.

Quello che conta maggiormente è che i rimborsi ci saranno ed i milioni di giocatori che sono stati danneggiati dal crack di Full Tilt potranno riavere finalmente  i loro soldi; aspettiamo dunque la fine del mese per darvi maggiori dettagli sul calendario dei suddetti rimborsi con la speranza che questa volta si possa mettere la parola fine ad una vicenda che ha profondamente segnato il poker online.

Ultima modifica: Mercoledì, 12 Marzo 2014 16:56

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

OFFERTE DA NON PERDERE NEL MESE DI DICEMBRE 2016

TitanBet Casino

TitanBet  

logo casino netbet

Netbet
 

888 Casino

888
Bonus: 1.000€   Bonus: 1.000€
  Bonus: 500€
Licenza15178   Licenza:15015   Licenza15014

visita il casino

visita il casino

visita il casino