gioco sicuro e responsabile

Cerca su Casino2K

TOP SLOT NETENT

StarCasinò

Video Slot 888

Video Slot Machine Aams

jackopt 888

Powered by 888 Casino Aams

NEWSLETTER

Se ti iscrivi riceverai notifiche sulle nuove sale online, su: BONUS, MIGLIORI PROMOZIONI, MIGLIORI GIOCHI AAMS.
* Non inviamo email commerciali, non siamo invadenti e non cediamo le mail a terzi.

LE NOSTRE GUIDE

bonus casino

giochi dei casinò

le slot machine dei casinò

trucchi casino online

demo gratis

GUIDA AL MOBILE

giochi mobile per smartphone

NUOVO CASINÒ

casinò titan bet
NOVITÀ: 1.000€ BONUS

20€ FUN BONUS

Il casinò di Betway

Postepay WilliamHill

Usare la postepay su William Hill

Poker Russo o Russian Poker

StarcasinoIl Poker Russo, noto anche come Russian Poker, rappresenta una delle tantissime varianti del classico gioco d'azzardo. Si tratta di un gioco diffuso anche nei casinò online, ed è molto elevato il numero di siti che permettono di prendere parte a mani del suddetto gioco. Vediamo ora le regole che riguardano tale versione del poker.

INDICE:

Il numero di giocatori

La prima regola che contraddistingue il poker russo consiste nel fatto che, a differenza di tutte le sue differenti versioni, il numero di giocatori risulta essere limitato. Esso sarà pari a quattro, escluso il mazziere: ogni posto libero prende il nome di Postazione, ed ognuna di esse potrà essere occupata da un giocatore. Un'altra regola particolare del Poker Russo consiste nel fatto che ogni giocatore può prendere parte a diverse mani di gioco nello stesso tavolo. Questo significa che, se il numero di giocatori fisici è pari a tre, uno di essi potrà occupare anche la quarta postazione, ovvero quella che risulta essere libera, dato che appunto manca un giocatore per completare il tavolo.

In questo caso, ovviamente, è possibile notare come il denaro che dovrà essere speso per poter giocare potrebbe essere pari al doppio della classica puntata singola: due partite simultanee possono comportare proprio tale situazione. Il tutto dipenderà, in primo luogo, dal numero di giocatori fisici presenti al tavolo di gioco online e, secondariamente, dal regolamento in vigore nel casinò nel quale decideremo di giocare. Quest'ultima considerazione non è scontata, in quanto bisogna verificare se la sala da gioco consente tale tipologia di scelta, ovvero di poter occupare più di una postazione per volta. I casinò terrestri sono molti e ci possono essere tante differenze per cui è difficile generalizzare su alcune cose.

indice

 

 

Tutti contro il mazziere

A differenza del classico Poker, una regola basilare che contraddistingue la sua versione russa consiste nel fatto che i vari giocatori non dovranno confrontarsi con gli avversari seduti al tavolo di gioco ma, al contrario, dovranno sfidare il dealer, ovvero il mazziere. Questa figura dovrà quindi sostenere ben quattro confronti diretti e contemporanei coi vari giocatori che prendono parte alla mano di gioco. Per semplificare tale concetto facciamo un esempio: se un giocatore ha un tris ed un altro un poker, entrambi dovranno confrontare le loro carte con quelle del mazziere. Se egli ha una semplice coppia perderà entrambi i confronti coi giocatori e pertanto sarà costretto a pagare, secondo una percentuale stabilita dal casinò stesso, la vincita ai suoi diretti sfidanti.

Nel caso in cui il mazziere abbia nelle sue mani una scala reale, sarà proprio questi a vincere entrambi i confronti coi due giocatori, che perderanno la somma di denaro scommessa adoperata per poter prendere parte a quella partita. Il confronto diretto tra i vari giocatori, che caratterizza il poker italiano, quello americano ed altre versioni, risulta essere completamente assente. Allo stesso tempo, è possibile notare come il ruolo del mazziere sia maggiormente centrale e attivo in questa versione del gioco. Egli è quindi considerato come il vero nemico da sconfiggere mentre, in tutte le altre versioni del gioco, la sua figura si limita solo ed esclusivamente alla distribuzione delle carte, alla verifica delle combinazioni ed al pagamento al vincitore della mano di gioco, senza poter prendere parte in modo attivo alla partita in corso.

indice

 

 

Le postazioni multiple: Open e Blind

snai iron manTornando a parlare delle postazioni, come detto prima, un giocatore potrà scegliere se prendere parte alla partita con una sola giocata oppure con più di una. Seppur non consentito in tutti i casinò online, un giocatore potrebbe anche trovarsi solo a sfidare il mazziere: in questo caso, tutte le postazioni sono occupate da lui, che prenderà parte a quatto partite contemporaneamente che, potenzialmente, potrebbero essere sinonimo di quattro vittorie simultanee. Generalmente, però, è consentito l'acquisto di un massimo di tre postazioni, lasciando dunque almeno una ad un secondo giocatore. Le postazioni, se sono più di una, prendono un nome completamente differente tra di loro. Il giocatore avrà sicuramente una postazione Open: essa è quella nella quale il giocatore potrà vedere le carte di poker che gli verranno distribuite dal mazziere. Le altre due o tre, invece, prenderanno il nome di postazione Blind: questo significa che, il giocatore, non potrà vedere le carte che gli sono state distribuite in quella determinata postazione.

Di conseguenza, dovrà affidarsi solo ed esclusivamente al suo istinto ed al fattore fortuna: ogni puntata che verrà effettuata, così come il cambio delle carte, avverrà all'oscuro del giocatore, dato che la postazione Blind non permette di osservare le varie carte che gli sono state distribuite. Ovviamente, queste verranno scoperte solo ed esclusivamente alla fine della partita, ovvero quando il giocatore ed il mazziere dovranno confrontare le loro carte. Come per ogni versione del poker, a seconda del tipo di combinazione ottenuta sarà possibile stabilire chi, tra mazziere e giocatore, avrà ottenuto il miglior punteggio e quindi potrà ottenere la somma di denaro messa in palio fino a quel momento. Da aggiungere che i pagamenti non subiscono alcun tipo di variazione tra postazione Open o Blind, benché il fattore rischio sia effettivamente superiore nelle seconde: la tabella dei pagamenti sarà la medesima in entrambe i casi e riporterà i valori di pagamento delle varie combinazioni vincenti.

indice

 

 

Le Ante, ovvero le puntate

Il giocatore, una volta che si siede virtualmente o dal vivo (come per altri giochi) in una postazione del tavolo da gioco di Russian Poker, per prendere parte alla mano di gioco deve effettuare una puntata che, nel gergo tecnico del poker russo, prende il nome di Ante. Essa può essere di valore differente a seconda del casinò sul quale è possibile giocare al poker russo. Bisogna infatti mettere in risalto il fatto che, ogni piattaforma di gioco, permette di poter puntare una somma di denaro che risulta essere differente: non bisogna quindi rimanere stupiti se, in una piattaforma di gioco, il giocatore potrebbe puntare cinque euro mentre in un'altra la metà oppure il doppio di quella utilizzata nella prima.

Il valore che caratterizza le puntate Ante potrà anche aumentare man mano che si superano le varie mani di gioco, così come potrebbe rimanere sempre uguale. Questa particolare regola viene stabilita ovviamente dalle piattaforme di gioco in quanto hanno una libertà quasi totale per quanto riguarda questo particolare aspetto di gioco. Da aggiungere ovviamente che le puntate Ante dovranno essere pagate per tutte le postazioni occupate da un giocatore. Egli avrà anche la possibilità di stabilire quanto puntare per ognuna di esse: ad esempio, nella postazione Open, il giocatore potrebbe puntare dieci euro, mentre nelle Blind potrebbe optare per l'utilizzo di una somma di denaro inferiore o superiore alla prima. Questo dipende ovviamente dalla voglia di rischiare del giocatore che, secondo la sua strategia di gioco, potrà decidere se sfidare la fortuna oppure giocare in maniera più cauta.

indice

 

Il mazzo di carte che si utilizza ed il valore delle carte

Il mazzo di carte che viene adoperato per poter giocare a Poker Russo risulta essere quello classico, ovvero il mazzo da cinquantadue carte francesi. In esso vengono inclusi tutti e quattro i semi e, come nel classico gioco del poker, il valore delle carte è nominale per quelle numerate: questo significa che, una carta di sette di quadri avrà un valore inferiore ad una di nove dello stesso seme ed avrà un valore maggiore rispetto ad una carta dal valore nominale pari a tre. Il valore delle figure, ovvero re, regina e fante, risulta essere quello tradizionale: pertanto, l'ordine del valore delle carte parte dal due per poi arrivare al dieci, al di sopra del quale ci saranno fante, regina, re ed Asso. Quest'ultimo rappresenta la carta dal valore più elevato all'interno del mazzo. Nel caso in cui il giocatore ed il mazziere ottengano la stessa combinazione, bisogna prendere in considerazione il valore delle carte: una coppia di quattro avrà un valore inferiore rispetto a quello di una coppia di re.

Se anche il valore numerico risulta essere uguale, alcuni casinò applicano la regola dei semi, ovvero Come Quando Fuori Piove: di conseguenza, le carte di cuori sono quelle che hanno un valore superiore, seguite dai quadri, fiori e picche, che rappresentano il seme meno forte all'interno del mazzo stesso. Da aggiungere il fatto che, per quanto riguarda le combinazioni del Poker, esse sono quelle classiche: la combinazione minima è data da asso e re, mentre quella massima è rappresentata dalla scala reale, ovvero carte dello stesso seme che partono dal dieci per arrivare al re. In alcuni casinò viene anche praticata la distinzione tra Scala Reale massima e Scala Reale semplice che vengono premiate con cifre diverse. Non ci sono quindi delle grosse differenze per quanto riguarda questo particolare aspetto del gioco, cosa che evita di creare della confusione nella mente di chi ha giocato ad una versione diversa del poker.

indice

 

 

La primissima fase di gioco

Una volta che il giocatore si siede al tavolo di gioco, egli dovrà puntare un'Ante, ovvero dovrà dimostrare la sua volontà di prendere parte a quella mano di gioco. A questo punto, il giocatore riceverà ben cinque carte coperte, come accade col poker normale: il mazziere ne distribuirà una a testa a tutti i giocatori, partendo dalla sua destra e ponendo una carta coperta a se stesso per ultimo. Al termine della distribuzione delle carte, il mazziere scoprirà la sua ultima carta: questa è la regola che contraddistingue il Poker Russo e che permette, ai giocatori, di poter decidere se proseguire nella partita oppure se lasciare la mano. In quest'ultimo caso, l'uscita dal gioco da parte di un giocatore prende il nome di Fold: l'interruzione del gioco non permette all'utente di poter prendere parte alla mano una volta che il mazziere mostra le sue carte e dopo che viene reso noto il punteggio base che, lo stesso mazziere, ha ottenuto durante questa prima fase.

La scelta del giocatore dipenderà solo ed esclusivamente dalla sua strategia di gioco: scrutando le carte, egli potrà decidere come comportarsi se decide di rimanere in gioco e prendere parte alla fase successiva del suddetto. Proprio durante tale fase, vi sono delle regole particolari che rendono il gioco completamente differente da quello italiano e americano. Vediamo adesso cosa succede una volta che il giocatore decide di rimanere in gara dopo aver studiato attentamente l'unica carta del mazziere che risulta essere scoperta.

indice

 

 

L'assicurazione sulla scala minima

Il giocatore, una volta che prende nota delle carte che ha in mano, potrà decidere di effettuare una scommessa aggiuntiva che risulta essere tanto rischiosa quanto incredibilmente vantaggiosa in caso di riuscita. Essa prende il nome di assicurazione sulla scala minima, che consiste semplicemente nell'affermare che, dopo lo scambio delle carte o l'acquisto della sesta carta, riuscirà almeno ad avere una scala basilare, definita come Straight, in gergo. Bisogna sottolineare che, in questo frangente, non vi sono differenze tra le tre tipologie di scale: se il giocatore riesce a formare quella basilare, oppure quella definita Scala Colore o riesce a creare la versione della Scala Reale, egli potrà ottenere una vincita aggiuntiva che ovviamente sarà pagata in base al tipo di combinazione ottenuta e secondo l'importo stabilito dalla tabella dei pagamenti del casinò. Allo stesso tempo è bene sottolineare che, anche se il giocatore riesce ad ottenere un poker o un full, questi avrà vinto la scommessa: questo per il semplice fatto che la combinazione minima, ovvero scala semplice, è stata ottenuta dopo il cambio delle carte o subito dopo che queste gli sono state date da parte del mazziere o ancora dopo l'acquisto della sesta carta. Di conseguenza, l'assicurazione rappresenta quella scommessa che offre, al giocatore, la possibilità di poter ottenere il massimo profitto da una giocata.

Bisogna mettere in risalto anche il fatto che il pagamento dell'assicurazione sarà pagata dal mazziere indipendentemente dal fatto che egli abbia ottenuto una combinazione superiore con le sue carte. Questo avviene per il semplice fatto che, il giocatore, è riuscito a mantenere fede alla sua scommessa ed ha ottenuto almeno una scala come combinazione minima di gioco. Il giocatore potrà stabilire quanto puntare su tale assicurazione anche se, nella maggior parte dei casi, si parla di una somma pari al doppio dell'Ante inizialmente puntata sul tavolo di gioco. Questa particolare regola potrà essere applicata per ogni postazione di gioco occupata dalla stessa persona, che potrà quindi rafforzare il concetto di giocate indipendenti tra di loro e parallele.

indice

 

 

Il cambio delle carte e la sesta carta

Come nel poker classico, anche per quello russo il giocatore avrà la concreta possibilità di poter cambiare un numero di carte che varia da un minimo di una ed un massimo di cinque. Vi è però una particolare regola: il giocatore dovrà pagare un'Ante per ogni singola carta che deciderà di cambiare. Ad esempio, se un giocatore ha un tris di sette ed altre due carte che gli servono a ben poco, egli potrà decidere di cambiarle pagando due Ante. Se il valore di una sempice Ante è pari a cinque euro, il giocatore dovrà aggiungere dieci euro alle Ante che, fino a quel momento, ha messo sul tavolo di gioco. Questa scelta deve essere effettuata prima di aver effettuato la prima puntata, ovvero il Bet, che deve essere preceduta dalla prima Ante per poter prendere parte alla mano di gioco. La stessa regola vale se il giocatore decide di cambiare una carta oppure tutte e cinque, pagando il numero di Ante corrispondente alla sua scelta. C'è comunque da dire che questa regola non è sempre uniforme, in quanto in alcuni casinò reali e online il cambio di carte costa il pagamento di un unico Ante a prescindere dal numero di carte da sostituire.

A questo bisogna aggiungere il fatto che, dopo aver effettuato il cambio delle carte, il giocatore avrà anche la facoltà di effettuare una nuova puntata che gli permetterà di rimanere in gioco, oppure potrà optare per abbandonare il tavolo se i suoi cambi non gli hanno permesso di ottenere una buona combinazione di carte. In questo caso, il giocatore perderà tutte le Ante e soprattutto il Bet effettuato. Attenzione: nel Poker Russo esiste anche la regola della Sesta Carta. Essa consiste semplicemente nell'acquisto, da parte del giocatore, di un'altra carta che gli permetterà di poter effettuare delle combinazioni ulteriori. Essa potrà essere adoperata come carta classica, senza alcuna differenza tra le altre cinque che tiene in mano.

Tale opzione potrà essere svolta solo se il giocatore decide di non cambiare nessuna delle sue carte: la scelta quindi potrebbe influenzare parecchio l'andamento della partita visto che un giocatore che non cambia le sue carte potrebbe avere un'ottima combinazione tra le mani, provare a potenziare quella che possiede già o, infine, tentare di bluffare. Tutte queste regole particolari possono essere applicate anche nelle postazione Blind, senza che il giocatore possa vedere cosa si nasconde in quelle carte, cosa che renderà maggiormente incerte le altre partite.

indice

 

 

Il mazziere e la sua entrata in gioco

Una volta che il giocatore decide di proseguire nella partita, egli dovrà puntare un Bet che deve essere pari al doppio dell'Ante. Pertanto, se l'Ante è pari a dieci euro, il Bet deve essere minimo di venti. Ma attenzione: il Mazziere potrebbe anche non riuscire ad entrare in gioco, cosa che comporta un tipo di situazione unica che avviene solo ed esclusivamente nel Poker Russo. Se il mazziere entra in gioco oppure no, lo si capirà solo alla fine della mano, ovvero quando tutti i giocatori hanno effettuato la loro scelta nella postazione di gioco, ovvero avranno abbandonato oppure effettuato una puntata Bet. Questo significa che, una volta che le carte sono scoperte, i giocatori dovranno provare ad analizzare il tipo di combinazione che ha ottenuto il mazziere: per poter entrare in gioco, egli dovrà almeno aver conseguito una combinazione di asso e re. In questo caso, si passerà al confronto tra le carte dei giocatori e quella del mazziere, sfruttando la classica regola del poker che premia il giocatore (o il mazziere, in questo caso) che ottiene il punteggio migliore.

Bisogna ovviamente sottolineare che, se il mazziere ha una combinazione inferiore al giocatore, egli dovrà pagargli solo il Bet e non le puntate Ante, in base a quanto stabilito nella tabella dei pagamenti. Ad esempio, un tris viene generalmente pagato il triplo della scommessa: se il Bet è pari a dieci euro, il giocatore potrà ottenere una vincita pari a trenta euro. Il giocatore deve quindi cercare di fare attenzione anche alle puntate Ante: se queste dovessero essere di un valore superiore alla vincita ottenuta grazie alla combinazione, logicamente il giocatore subirà una perdita di denaro. Pertanto, egli è tenuto ad effettuare diversi calcoli ed a selezionare attentamente la sua strategia di gioco, optando quindi per il giusto numero di carte da cambiare, le assicurazioni da stipulare e il numero di postazioni da occupare, nonché la strategia da adottare per ognuna di esse, cercando di limitare al massimo le perdite di denaro accumulate. Il Russian Poker risulta essere un gioco abbastanza "cerebrale", nel senso che richiede molto ragionamento e mette in moto il cervello di una persona che tenta la fortuna con questo particolare gioco.

indice

 

 

Cosa succede se il mazziere non entra in gioco

Benché sia un'eventualità non molto frequente (ma neanche troppo rara), potrebbe accadere che il mazziere potrebbe non riuscire ad entrare in gioco. Come detto prima, tale situazione si viene a manifestare nel momento in cui il mazziere stesso si ritrova con una serie di carte che non gli permettono di poter ottenere una combinazione, compresa quella minima dell'asso e re, che caratterizza il gioco del Poker. Ad esempio, un sette, un asso, un fante, un dieci ed un due, tutti di semi differenti, non permettono al mazziere di poter riuscire ad ottenere una combinazione che potrà essere sfruttata e che gli permette di poter effettuare il confronto con tutti i punteggi ottenuti dai vari giocatori presenti nelle postazioni. Bisogna quindi sottolineare il fatto che il mazziere non ha la facoltà di poter cambiare le sue carte oppure di comprare la sesta carta: egli dovrà quindi rimanere in gioco con le carte che la sorte gli ha fatto ottenere.

Una volta che le sue carte vengono scoperte, sarà possibile notare se il mazziere ha ottenuto una combinazione minima di asso e re. Nel caso in cui essa non dovesse essere presente, il mazziere dovrà restituire tutte le Ante, sia quelle relative all'entrata in gioco che quelle relative al cambio delle carte o all'acquisto della sesta carta. I giocatori però, a loro volta, si ritroveranno senza il Bet che rimarrà in gioco per la prossima partita, e senza l'Assicurazione sulla scala minima, che verrà persa.

La restituzione delle Ante sarà pari alla somma di denaro versata fino a quel momento: di conseguenza, se il giocatore ha pagato venti euro di Ante, egli riceverà la stessa somma di denaro. Anche in questo caso, la strategia del giocatore dovrà essere ponderata in maniera tale da evitare di subire delle grosse perdite di denaro durante questa fase di gioco. In questo caso, però, è bene sottolineare che se il mazziere non ha gioco, il pagamento delle Ante avverrà anche se il giocatore si ritrova pure lui senza combinazioni vincenti in mano. Si tratta quindi di una vincita che risulta essere quasi sicura ma che, d'altra parte, potrebbe comportare la perdita di una somma di denaro abbastanza elevata.

indice

 

 

La soluzione per giocare contro il Banco

Come abbiamo appena visto, se il banco entra in gioco, come facilmente intuibile, si procederà con il confronto delle carte. Se invece egli non riesce ad entrare in gioco, verranno pagate le Ante. Attenzione però: visto che il giocatore ha pure la facoltà di rifiutare tale tipologia di soluzione. Infatti, in tali casi il giocatore può optare per l'acquisto delle carte del mazziere. Questa soluzione, che risulta essere abbastanza rischiosa, permette al giocatore di tenere in gioco il mazziere, al quale verrà sostituita solo la carta più alta.

Se nel suo mazzo vi è un re, un sette, un nove, un quattro ed un due, ad essere sostituita sarà proprio la carta che raffigura il re. Il costo di tale strategia è pari al valore di un'Ante: questa dovrà essere aggiunta alle altre utilizzate dal giocatore per poter cambiare le sue carte oppure per poter acquistare la sesta carta. Bisogna ovviamente sottolineare il fatto che il giocatore che sfrutta tale strategia nel Poker Russo non potrà assolutamente cambiare le sue carte: se egli ha un tris in mano, acquistando il gioco del mazziere non potrà sostituire una delle sue carte e cercare di ottenere un poker cambiando appunto una sua carta con una di quelle presenti nel gioco del mazziere.

La sostituzione della carta più elevata potrebbe permettere al mazziere di tornare in gioco: se questo dovesse accadere, il gioco proseguirà in maniera classica col confronto dei punteggi ottenuti da mazziere e giocatore stesso. Paradossalmente, potrebbe accadere che il giocatore crei un'ottima combinazione al mazziere: se il giocatore ha una coppia di tre, effettuando tale operazione potrebbe far nascere una coppia di dieci nel gioco del mazziere, cosa che potrebbe costargli tutte le Ante ed il Bet posto in gioco in quel preciso momento. Di conseguenza, il giocatore deve riflettere bene sulla scelta che egli vuole compiere, in modo da evitare delle mosse che, effettivamente, potrebbero danneggiarlo invece che favorirlo. Questa tecnica dell'acquisto del gioco del mazziere potrà essere effettuata per ogni postazione che viene acquistata dal giocatore e quindi anche per quelle Blind, ovvero le postazioni in cui le carte devono rimanere girate fino al momento del confronto col gioco del mazziere stesso.

indice

 

 

Assicurazione contro la non entrata in gioco del mazziere

Come si può facilmente intuire, la possibilità che il mazziere non entri in gioco risulta essere molto remota ma questo non significa che, tale eventualità, non possa accadere dopo che egli scopre le sue cinque carte. Oltre all'acquisto delle carte del mazziere, il giocatore potrà optare anche per un'ulteriore soluzione per evitare che, a causa della sfortuna, metta a repentaglio il proprio denaro. Questa particolare possibilità prende il nome di Assicurazione sul Mazziere, la quale potrà evitare appunto che, il Bet, possa andare perso e debba essere utilizzato nuovamente nella successiva mano di gioco in maniera praticamente obbligatoria. Bisogna quindi prendere in considerazione tale opzione che deve essere necessariamente effettuata proprio prima di puntare il Bet.

Il giocatore, una volta che vede la sua combinazione di carte, la quale deve essere almeno pari ad un tris, deve mostrare la sua intenzione di voler assicurarsi contro l'eventualità che il Banco non abbia gioco nelle sue carte. Questa tipologia di assicurazione, che potrà essere effettuata per qualsiasi postazione, deve essere pari alla somma di denaro utilizzata per pagare le puntate Ante. In questo modo, il giocatore non solo avrà la sicurezza di poter recuperare tutte le sue Ante, ma potrà anche recuperare il Bet che ha investito nel momento in cui ha deciso di alzare la posta in palio. Se il mazziere non dovesse avere un asso e re minimo, il giocatore non perderà le somme di denaro che ha investito fino a quel momento.

Attenzione però: se il mazziere dovesse avere gioco, l'assicurazione del giocatore verrà persa. Spetterà quindi al giocatore scegliere se effettuare l'assicurazione per ogni postazione di gioco, se solo per qualcuna oppure tentare la fortuna e sperare che il mazziere abbia almeno una combinazione nelle sue carte. Ovviamente è bene ricordarsi del fatto che questa particolare opzione deve necessariamente essere svolta prima del Bet. In caso contrario, il giocatore non potrà stipularla successivamente al Bet per quella postazione, ma potrà evitare che una situazione del genere possa venire a manifestarsi per le altre postazioni di gioco che ha deciso di acquistare, stipulandola prima di effettuare la puntata.

indice

 

 

Le combinazioni multiple

Altra regola che risulta essere caratteristica del Russian Poker risulta essere quella della combinazione multipla. Essa è una regola particolare che deve essere analizzata con grande attenzione, visto che permette di poter potenziare parecchio le proprie vincite ma che, allo stesso tempo, necessita della massima attenzione per poter essere attivata. Il primo requisito risulta essere quello della sesta carta: la presenza delle combinazioni multiple, all'interno della propria mano di gioco, potrà avvenire solo se si sfrutta l'opzione di acquistare la suddetta invece di effettuare lo scambio anche di una sola delle carte che possiede in mano. Altro requisito assai importante che caratterizza tale tipologia di situazione è quello della carta libera: nelle carte in mano del giocatore, almeno una delle sei non deve appartenere ad entrambe le combinazioni. Se questo requisito non dovesse essere soddisfatto, il giocatore non potrà sfruttare tale opzione e dovrà accontentarsi di aver ottenuto una sola combinazione.

Le combinazioni multiple possono essere varie e per tale motivo è bene effettuare dei calcoli e prestare la massima attenzione alle carte che si hanno in mano. Non bisogna dimenticare inoltre che, nella mano del giocatore, ci possono essere anche tre o più combinazioni multiple. Tuttavia, quelle che verranno pagate dal mazziere saranno le due dal valore maggiormente elevato, cosa che evita quindi una situazione di grande svantaggio per il banco stesso. Facciamo però un esempio concreto: supponiamo che, il giocatore, abbia in mano due cinque e quattro re. In questo caso, le combinazioni che si possono ottenere risultano essere molteplici.

Come prima cosa è facile notare come, nella mano del giocatore, ci sono due coppie ed un poker, ma non solo: con quelle sei carte è anche possibile ottenere un full di re ed una doppia coppia. Pertanto, le combinazioni che si possono ottenere sono ben quattro, tutte differenti tra di loro nel valore. Quelle che verranno pagate, in questo caso, sono il Full ed il Poker: questo per il semplice fatto che le suddette rappresentano le combinazioni di gioco che vengono pagate con un punteggio maggiore. Inoltre è possibile notare come almeno una delle carte non faccia parte di entrambe le combinazione: uno dei tre re, oppure dei due cinque, non fa parte rispettivamente del Full e del Poker, cosa che permette di ottenere la combinazione multipla e renderla valida senza alcuna tipologia di problematiche. Tale situazione potrà verificarsi anche con tantissime altre combinazioni di carte, come ad esempio se si fosse ottenuto un poker di cinque ed una coppia di re: anche in questo caso, una delle carte non fa parte di entrambe le coppie.

Diversa sarebbe invece la situazione se, nel mazzo del giocatore, ci fossero stati tre re e tre cinque: questo poiché, per un full di Re, tutte e tre le carte figurate avrebbero dovuto fare parte di entrambe le combinazioni. Bisogna quindi effettuare questi semplici controlli per poter essere sicuri del fatto che la strategia delle combinazioni multiple possa essere adottata senza alcuna tipologia di problema. Come nei casi precedenti, tale strategia potrà essere sfruttata anche per le altre postazioni, ovvero quelle blind che vengono occupate dal giocatore.

indice

 

 

La regola del valore delle combinazioni ed il pagamento delle stesse

Ma qual è la tabella delle combinazioni del Poker Russo? Essa è differente rispetto a quella che contraddistingue il poker classico, ovvero quello italiano e quello americano? La risposta è negativa: sotto questo profilo è possibile notare come non ci sia alcuna differenza rispetto alle altre versioni del gioco del poker. Pertanto, la combinazione che risulta essere meno quotata, ovvero che permette solo di entrare in gioco, è quella formata dal re e dall'asso: essa è essenziale per il mazziere, che potrà quindi prendere parte alla mano di gioco senza alcun problema. A questa prima combinazione segue quella formata dalla coppia, ovvero da due carte che possiedono lo stesso valore nominale, come ad esempio due sette, ma che devono avere un seme differente tra di loro, come ad esempio cuori e picche.

La doppia coppia è invece la combinazione che viene pagata in maniera differente, ovvero generalmente al doppio della puntata: pertanto, si può sostenere che, per ottenere una vincita di denaro, sarà necessario ottenere almeno una doppia coppia, ovvero due coppie. Segue poi il tris, che si differenzia semplicemente per il numero di carte che devono essere uguali: nel mazzo del giocatore ci devono essere tre carte dallo stesso valore nominale. In tal caso si riceve un pagamento di tre volte il Bet. La scala è invece una combinazione di carte che batte tutte le precedenti: essa, nella versione semplice, deve essere formata da carte dal valore nominale crescente e possono essere tutte di seme differente. Il Colore rappresenta invece una combinazione difficile da ottenere e di valore medio, visto che si tratta di cinque carte dello stesso seme che possono anche non essere in ordine crescente. Viene pagato circa sette volte il Bet. Il Full, conosciuto anche come Full House, è composto da un tris e da una coppia, mentre il Poker è la combinazione di quattro carte delle stesso valore ma con seme diverso. Esso viene pagato venti volte il Bet, mentre il Full dieci.

Le due combinazioni massime che possono essere realizzate nel Poker Russo sono la Scala Colore, ovvero una scala in ordine crescente dello stesso seme (quindi una Scala Reale che non sia massima) ed ovviamente vi è la Scala Reale Massima (o Royal Flush), che risulta essere la migliore in assoluto e va dal Dieci fino all'Asso. Anche in questo caso, si parla di carte dello stesso seme che devono essere in ordine crescente. Naturalmente, tali combinazioni risultano essere tutte quelle del poker italiano ed americano. Esse vengono generalmente pagate cinquanta e cento volte il Bet scommesso dal giocatore.

indice

 

 

Regole generali

Non mancano ovviamente delle regole generali che contraddistinguono tale tipologia di gioco. Bisogna ricordarsi che, se si gioca online, che è vietato utilizzare dei programmi che permettono di facilitare la vincita mediante dei calcoli particolari. Questo per il semplice fatto che molti siti potrebbero effettuare dei controlli e quindi impedire al giocatore di continuare a prendere parte alla mano di gioco. Inoltre, è vietato anche chiedere che carte ha in mano il giocatore di un'altra postazione, sfruttando la chat ed altri mezzi: questo comportamenti sono espressamente vietate e violano le regole del gioco rendendovi automaticamente dei bari.

Lo stesso vale per le partite che si svolgono all'interno di casinò reali: anche in questo caso, infatti, si rischierebbe di essere eliminati dal tavolo di gioco senza alcun tipo di appello. Inoltre bisogna evitare anche di adottare comportamenti che, per qualsiasi motivo, potrebbero offendere o danneggiare altri giocatori e che, anche in questo caso, andrebbero a violare il regolamento. Rispettando tali regole sarà possibile prendere parte a delle mani di gioco piacevoli e soprattutto prive di situazioni sgradevoli. Questo è quindi il vastissimo mondo delle regole del poker russo, conosciuto ancora poco ma in grado di far ottenere degli ottimi profitti ai vari giocatori.

indice

Ultima modifica: Sabato, 16 Luglio 2016 16:30

Commenti  

0 #1 Massimo 2016-07-16 16:10
Ho giocato al poker russo diverse volte, al casinò di Campione di Italia, in Sloviena presso il Perla Casinò di Nova Gorica, a Venezia nel casinò in città non quello vicino l'aeroporto e infine a Malta presso l'Intercontinen tal casino e hotel dove si può giocare anche nella sala fumatori. In ogni casinò ho notato che i jackpot sono molto differenti. Ad esempio in quello di Malta la minima combinazione per vincere il jackpot è il tris servito, però è bassino 10€. Nel casinò di Nova Gorica il poker russo viene chiamato in un altro modo adesso non ricordo il nome. Anche le puntate minime variano da casinò a casinò, quando basse, la probabilità di fare jackpot e tentare combinazioni strane è più alta perché essendo un gioco molto costoso non consente spesso in base al budget di partecipare a tutte le scommesse. Comunque sono diventato un vero fan di questo gioco da tavolo che mi ha regalato grandi emozioni.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna